Translate

Chi cerca... Trova!

venerdì 18 gennaio 2013

300: Carlos Trillo e Carlos Meglia – Cybersix Vol. 1

Eura Editoriale, 1998
(Italia-Argentina, Cybersix, 1992)


Non sono un essere umano.”
E chi se ne frega? Io ti amo!”
Ma non ti rendi conto che è come amare una lucidatrice?”
(Dialogo tra Cybersix e Lucas)

Una bella tavola di Carlos Meglia.
Carlos Trillo e Carlos Meglia.
Uno sceneggiatore come Carlos Trillo ha tutto il diritto di entrare in una biblioteca essenziale del fumetto. È un nome davvero forte il suo, che vanta collaborazioni con i migliori artisti del mondo dei comics: Alberto ed Enrique Breccia, Horacio Altuna, Jordi Bernet, Domingo Mandrafina, Edoardo Risso e molti altri che hanno disegnato i suoi personaggi e le sue storie scolpendole indelebilmente nella storia delle nuvole parlanti.
Trillo era un autore eclettico che spaziava tra i vari generi con un professionismo fuori dal comune: dall'avventura a carattere storico di Alva Major, al dramma giornalistico di El Loco Chavez, passando per i siparietti erotici di Chiara di notte a quelli grotteschi di Uscita di sicurezza, fino al dramma quotidiano di Come la vita. Tutte opere meritevoli d'essere lette e ammirate.
Ma forse la grande ammirazione che nutriamo per Trillo, la dobbiamo a uno dei suoi fumetti più belli e riusciti, quel Cybersix che entusiasmò i lettori italiani negli anni '90 “costringendo” l'Eura Editoriale a far passare il fumetto di Trillo dalle poche pagine del settimanale Skorpio a quelle numerose di un albo mensile completamente dedicato alla bella e sensuale cyber-eroina.
Ma Cybersix non testimonia solo il talento narrativo di Trillo; è il vero e proprio trionfo artistico del grande Carlos Meglia che proprio con quest'opera sbalordisce i suoi lettori con uno stile che coniuga perfettamente fumetto realistico e cartoon, giungendo ad esprimere una personalità che lo contraddistinguerà nel tempo spianando la strada a generazioni di giovani artisti.

Carlos Meglia: talento artistico e dinamico sono alla base della riuscita di Cybersix.

I disegni di Meglia delineano i personaggi della serie in cui si muove Cybersix, unica sopravvissuta di una serie di bimbi clonati dal perfido ex scienziato nazista Von Reichter; la nostra eroina vive nella città di Meridiana sotto le sembianze maschili di Adrian Seidelman, introverso e timido professore di letteratura che ha un solo e vero amico: Lucas Amato, giornalista e direttore del quotidiano “The Indipendent” e innamorato perso di Cybersix (e all'oscuro della sua doppia identità).
Ma non sono da meno gli altri personaggi come il clone di Von Reichter, Joseph, un nanerottolo sempre affamato di sesso, l'assistente del malvagio scienziato nazista Krumens e la bella Lori Cadenas, allieva del professor Seidelman e innamorata di lui senza speranza.
Il fumetto di Trillo e Meglia non si limita ad essere un fumetto ben scritto e disegnato con una galleria di personaggi esilaranti; Trillo dissemina qua e là continue citazioni a noti scrittori come Ira Levin, Mary Shelley, Stephen King ma soprattutto si diverte, grazie al bellissimo personaggio di Miao Yoshimoto, investigatore privato col pallino dei fumetti assunto da Von Reichter, che innamoratosi della bella Cyber sogna di farne la protagonista dei suoi fumetti; e in una sequenza bellissima vediamo Cybersix disegnata nello stile di Caniff, Pratt, Solano Lopez, Barks ed Hergè.
E se le trame all'apparenza possono risultare grottesche, vi garantisco che trattano temi che, se non fosse per il tratto quasi umoristico di Meglia, risulterebbero molto realistici, compreso l'amore quasi impossibile tra Lucas e Cybersix; insomma un perfetto mix di cultura e umorismo che non disprezza velleità erotiche (le provocanti nudità della bella eroina) e orrorifiche.
Uno dei migliori fumetti sudamericani degli ultimi vent'anni che è riuscito a procacciarsi una bella fetta di pubblico nostrano in un decennio in cui il marchio Bonelli aveva monopolizzato le edicole di tutta Italia.
Ma Cybersix è un esempio di cosa possono fare due menti come quelle di Trillo e Meglia, apparentemente così lontane eppure in perfetta sintonia artistica.
La stessa che ci ha fatto amare quest'originalissima serie.

L'amore quasi impossibile tra Cybersix e Lucas. Tra i tanti ostacoli i due riusciranno anche ad avere un figlio. 

Curiosità: La trama di Cybersix fu pensata da Trillo già nel 1984. È curiosa l'incredibile somiglianza dell'idea che sta alla base di Cybersix con il serial fantascientifico interpretato da Jessica Alba, Dark Angel in onda dal 2000 al 2002. Il volume consigliato contiene le prime due avventure: Fantastica creatura della notte e I presidenti preferiscono le bionde.
Tra i vari assistenti di Carlos Meglia vi è anche Edoardo Risso

Altre edizioni: Oltre a quelle seriali dell'Eura, anche la Coniglio Editore ha riproposto in volume le avventure di Cybersix nel 2009


2 commenti:

  1. Mi ricordo bene i suoi episodi sui settimanali eura...quandò uscì in monografico però decisi (causa spazio tanto per cambiare) di "passare".
    Per ora sto recuperando il collega di scuderia Dago.
    Poi si vedrà.Ma l'ho trovato davvero un gran fumetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' divertente e allo stesso tempo riflessivo... insomma spasso e cultura con i grandi disegni di Meglia.
      Comunque anche Dago si difende bene...
      A presto Massy.

      Elimina

I testi apparsi su "Avventure di carta" sono tutti scritti da Ned (Nedeljko Bajalica) e possono essere pubblicati anche altrove, con la raccomandazione di citare la fonte e gli autori!

Le immagini sono qui inserite al solo scopo di documentazione e sono © degli aventi diritto.